Contact Inscription gratuite Connexion
annonces appels offres marches publics
appel-offre
appel-offre
 
            
Date de publication : 07/10/2010
Date de péremption : 15/11/2010
Type de procédure : Procédure ouverte
Type de document : Informations complémentaires
ITALIE
appel-offre

Services de collecte des ordures , Services de transport des ordures ménagères

2010/S 195-296852 (Source TED)
 
 
V  E  R  S  I  O  N      F  R  A  N  C  A  I  S  E
Consorzio ATO rifiuti TA/3, via Schiavoni Carissimo, 5, attn: responsabile
del procedimento: ing. Antonio Pescatore, ITALIE-74024Manduria. Tel. +39
0999702222. E-mail: consorzioatota3@libero.it. Fax +39 0999739920.
(Supplément au Journal officiel de l'Union européenne,
   5. 10.2010, 2010/S
193-295041)
Au lieu de:
I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto:
Telefono: +39 0999739920.
II.1.1) Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione
aggiudicatrice:
Servizio sperimentale integrato di raccolta e trasporto dei rifiuti
organici (SIRIO).
II.2.1) Quantitativo o entità totale:
Il prezzo complessivo dell'appalto, per la durata di 10 mesi, ammonta ad
528 102,28 EUR, di cui 384 592,28 EUR per servizi a base di gara, 75 600
EUR per forniture a base di gara, 63 000 EUR per spese automezzi ed 5 000
EUR per oneri della sicurezza, non soggetti a ribasso d'asta.
III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste:
Vedasi documentazione di gara.
III.1.2) Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o
riferimenti alle disposizioni applicabili in materia:
Il servizio è finanziato con quota parte dei fondi di cui all'atto di
intesa, in data 15.12.2009, tra l'Amministrazione Provinciale di Taranto
ed il Consorzio rifiuti ATO TA/3, ratificato con deliberazione assembleare
n. 4 del 16.2.2010, ed i pagamenti avverranno secondo quanto previsto nel
capitolato speciale di appalto.
III.1.3) Forma giuridica che dovrà assumere il raggruppamento di operatori
economici aggiudicatario dell'appalto:
a) essere iscritti alla Camera di commercio, industria, artigianato ed
agricoltura della provincia in cui il soggetto ha sede (o registro
equivalente del paese di origine o provenienza) per attività
corrispondenti a quelle oggetto del presente appalto. Le cooperative
devono inoltre essere iscritte nell'apposito registro esistente presso la
Prefettura;
b) essere iscritti all'Albo nazionale dei gestori ambientali, con avvenuta
accettazione delle relative garanzie finanziarie, ai sensi del D.Lgs.
152/06 e DM 406/1998, per la categoria 1 (raccolta e trasporto rifiuti
urbani e assimilati), classe "E o D";
c) essere in possesso, alla data di presentazione delle offerte, di valido
ed efficace certificato di qualità delle attività dell'impresa, della
serie UNI EN ISO 9001, rilasciato da organismo accreditato, comprendente
tra le attività certificate tutte quelle oggetto della gara. Il requisito
richiesto è riferito alla persistente validità della certificazione
originaria, da attestarsi con il positivo superamento delle verifiche e
revisioni triennali;
d) non trovarsi in alcune delle condizioni che determinano l'esclusione
dalle procedure per l'affidamento dei contratti pubblici previste
dall'art. 38 del D.Lgs. 12.4.2006, n. 163;
e) non trovarsi nelle condizioni di esclusione dalla gara di cui all'art.
1 bis della legge 383/2001, come modificato dal DL 210/202, convertito
nella legge 22.11.2002, n. 266;
f) possedere tutti i requisiti di idoneità tecnico professionale previsti
dall'art. 26, comma 1, lettera a) del D.Lgs.
   9. 4.2008, n. 81;
g) non essere oggetto di provvedimenti di sospensione o interdittivi di
cui all'art. 14 del D.Lgs.
   9. 4.2008, n. 81;
h) non essere destinatari di sentenze e/o sanzioni che comportano il
divieto di contrarre con la pubblica amministrazione.
Si precisa che la causa di esclusione prevista dall'art. 38, comma 1,
lett. b) del D.Lgs. 12.4.2006, n. 163, opera nei confronti dei soggetti
indicati, in seguito, al punto 13.2 e che la causa di esclusione prevista
dall'art. 38, comma 1, lettera c), dello stesso decreto legislativo, opera
anche nei confronti dei soggetti cessati dalla carica nel triennio
antecedente la data di pubblicazione del presente bando di gara, qualora
"l'impresa non dimostri di aver adottato atti o misure di completa
dissociazione dalla condanna penalmente sanzionata", come dettagliatamente
descritto in seguito al punto 13.2) della documentazione amministrativa
richiesta per l'ammissione alla gara.
Requisiti tecnico-organizzativi:
Bisogna aver effettuato nel triennio 2007/2008/2009, con buon esito e
senza contestazioni, servizi di igiene ambientale presso comuni e/o
consorzi di comuni e/o associazioni di comuni per una popolazione
complessiva pari o superiore a 90 000 abitanti, di cui almeno un comune
avente popolazione pari o superiore a 30 000 abitanti. Tale situazione può
essere dichiarata dal concorrente, ai sensi del D.P.R. 28.12.2000, n. 445.
Deve essere dimostrata mediante attestazioni rilasciate dagli enti
committenti, in caso di aggiudicazione o sorteggio, ex art. 48 del D.Lgs.
12.4.2006, n. 163, o di controllo sulla veridicità di quanto dichiarato,
ex art. 71 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445.
Fatto salvo quanto richiesto per la disponibilità delle sede di cui alla
precedente lett. b), si precisa inoltre che, in caso di ATI, la somma dei
requisiti, deve essere almeno pari a quelli richiesti per l'ammissione
alla gara.
Ai consorzi ordinari di concorrenti, di cui all'art. 34, lett. e), del
D.Lgs. 12.4.2006, n. 163, si applicano le disposizioni stabilite per le
ATI.
Per i consorzi, di cui all'art. 34 lett. b) e c) del D.Lgs. 12.4.2006, n.
163, i suddetti requisiti devono essere posseduti direttamente dal
consorzio, salvo il requisito di cui alla lett. b) che può essere
posseduto dal consorziato.
III.2.1) Situazione personale degli operatori, inclusi i requisiti
relativi all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro
commerciale:
III.2.2) Capacità economica e finanziaria:
Requisiti economico'finanziari:
a) possedere capacità finanziaria ed economica adeguata all'oggetto
dell'affidamento, attestata da almeno 2 dichiarazioni bancarie. Le
attestazioni dovranno fare esplicito riferimento all'oggetto della gara e
all'importo complessivo della durata triennale e dovranno dichiarare
l'idoneità finanziaria ed economica del concorrente ad adempiere alle
prestazioni del servizio in gara;
b) aver conseguito nel triennio 2007/2008/2009 un fatturato globale,
dichiarato ai fini IVA, non inferiore ad 1 584 576,84 EUR, oneri fiscali
esclusi;
c) aver conseguito nel triennio 2007/2008/2009 un fatturato complessivo
per servizi analoghi a quelli oggetto del presente appalto, non inferiore
ad 528 192,28 EUR, oneri fiscali esclusi.
Per i raggruppamenti temporanei di imprese e per i GEIE, il requisito
sopra esposto di cui alla lettera a) deve essere posseduto dall'impresa
capogruppo, mentre tutti gli altri partecipanti al raggruppamento devono
produrre almeno una dichiarazione bancaria attestante la solidità
economica e finanziaria in relazione all'importo del servizio che verrà
eseguito. I requisiti di cui alle lettere b) e c) devono essere posseduti
nella percentuale almeno del 60 % dall'impresa capogruppo mandataria e per
il restante 40 % cumulativamente dalle imprese mandanti.
Per i consorzi di cui all'art. 34 lett. b) e c) del D.Lgs. 12.4.2006, n.
163, i suddetti requisiti devono essere posseduti direttamente dal
consorzio.
Ai consorzi ordinari di concorrenti di cui all'art. 34, lett. e) del
D.Lgs. 12.4.2006, n. 163, si applicano le disposizioni stabilite per le
ATI.
Limitatamente alle imprese cooptate le stesse devono possedere, ai sensi e
per gli effetti dell'articolo 95, comma 4, del D.P.R. n. 554 del 1999, i
requisiti di cui all'articolo 38 del decreto legislativo n. 163 del 2006 e
presentare le dichiarazioni di cui al precedente paragrafo
   9. 1 ed,
inoltre, devono essere qualificate per importi il cui ammontare
complessivo, anche per categorie ed importi diversi da quelli richiesti
nel bando, sia almeno pari all'importo dei lavori che saranno ad esse
affidati.
III.2.3) Capacità tecnica:
IV.2.1) Criteri di aggiudicazione:
Offerta economicamente più vantaggiosa in base ai:
Criteri; Ponderazione.

   1.  offerta tecnica; 80.

   2.  offerta economica; 20.
VI.3) Informazioni complementari:
Il responsabile del procedimento è il dirigente l'area tecnica del
Consorzio rifiuti ATO TA/3 (dott. ing. Antonio Pescatore) cui possono
essere richieste informazioni di carattere tecnico-amministrativo
(telefono e fax +39 0999702235).
VI.4.1) Organismo responsabile delle procedure di ricorso:
Lire:
I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto:
Telefono: +39 0999702222.
II.1.1) Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione
aggiudicatrice:
Servizio di igiene urbana e raccolta differenziata.
II.2.1) Quantitativo o entità totale:
Importo complessivo dell'appalto 528 192,28 EUR
(cinquecentoventottomilacentonovantadue/28 euro) di cui 523 192,28 EUR
(cinquecentoventitremilacentonovantadue/28 euro) per servizi e forniture
oltre ad 5 000 EUR (cinquemila euro) per oneri di sicurezza, non soggetti
a ribasso.
III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste:
L'offerta dei concorrenti deve essere corredata da una cauzione
provvisoria di 10 563,85 EUR, pari al 2 % dell'importo complessivo
dell'appalto, compresi gli oneri di sicurezza, costituita con le modalità
e nel rispetto delle prescrizioni di cui all'art. 75 del D.Lgs. 12.4.2006,
n. 163. L'importo della garanzia è ridotto del 50 % per gli operatori
economici in possesso delle certificazione di cui al comma 7 dell'articolo
sopraccitato.
L'aggiudicatario deve prestare cauzione definitiva nella misura e nei modi
prevsti dall'art. 113 del D.Lgs. 12.4.2006, n. 163.
III.1.2) Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o
riferimenti alle disposizioni applicabili in materia:
I pagamenti saranno effettuati con le modalità previste dall'art. 24 del
capitolato speciale di appalto ed in conformità alle disposizioni di legge
ed alle norme regolamentari in materia di contabilità.
III.1.3) Forma giuridica che dovrà assumere il raggruppamento di operatori
economici aggiudicatario dell'appalto:
Sono ammessi a partecipare alla gara i soggetti di cui all'art. 34 del
D.Lgs. 12.4.2006, n. 163, nonché concorrenti con sede in altri stati
membri della Unione europea, alle condizioni di cui all'art. 3 comma 7 del
D.P.R. 34/2000. Ai soggetti che intendano riunirsi o consorziarsi si
applicano le disposizioni di cui all'art. 37 del D.Lgs. 12.4.2006, n. 163.
III.2.1) Situazione personale degli operatori, inclusi i requisiti
relativi all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro
commerciale:
I partecipanti devono essere in possesso dei requisiti di ordine generale,
di idoneità professionale e di qualificazione di cui agli artt. 38, 39, 41
e 42 del D.Lgs. 12.4.2006, n. 163, oltre a quelli prescritti e specificati
nel disciplinare.
In particolare i concorrenti dovranno essere iscritti alla Camera di
commercio per attività coincidente con quella oggetto del presente appalto
o in un registro professionale o commerciale dello Stato di residenza.
III.2.2) Capacità economica e finanziaria:
- Requisiti previsti dagli artt. 41 e 42 del D.Lgs. 12.4.2006, n. 163 come
sotto specificati (la scelta dei requisiti inerenti spetta alla Stazione
Appaltante): vedi disciplinare di gara.
III.2.3) Capacità tecnica:
Come punto III.2.2).
Vedi disciplinare di gara.
IV.2.1) Criteri di aggiudicazione:
Offerta economicamente più vantaggiosa in base ai:
Criteri indicati nel disciplinare di gara.
VI.3) Informazioni complementari:
Il disciplinare di gara contenente le norme integrative del presente bando
relative al possesso dei requisiti richiesti per l'ammissione, alle
modalità di partecipazione alla gara e di compilazione e presentazione
dell'offerta, ai documenti da presentare a corredo della stessa ed alle
procedure di aggiudicazione dell'appalto, nonché gli elaborati di
progetto, sono visibili e ritirabili presso Buffetti SAS di Stano Rita &
C., via Giovanni Falcone Pal A/p.T. nei giorni feriali.
Il disciplinare di gara è altresì disponibile sul sito internet
www.atotaranto3.com.
Si riterrà applicabile il disposto di cui all'art. 83 del D.Lgs.
12.4.2006, n. 163.
Nel caso in cui le imprese in possesso dei requisiti generali di cui
all'art. 38 del D.Lgs. 12.4.2006, n. 163, risultino carenti dei requisiti
di carattere economico, finanziario, tecnico ed organizzativo richiesti
dal bando, vogliano partecipare alla gara utilizzando l'istituto
dell'avvalimento, potranno soddisfare tale loro esigenza presentando, nel
rispetto delle prescrizioni del D.P.R. 445/2000, la documentazione
prevista al comma 2 punto 1 e lettere da a) a g) dell'art. 49 del D.Lgs.
12.4.2006, n. 163, e rispettando scrupolosamente le prescrizioni di cui ai
commi successivi del medesimo articolo.
Si procederà alla individuazione, verifica ed eventuale esclusione delle
offerte anormalmente basse ai sensi degli art. 86, 87 ed 88 del D.Lgs.
12.4.2006, n. 163.
Si procederà all'aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta
valida ex art. 55, comma 4 del D.Lgs. 12.4.2006, n. 163.
Gli importi dichiarati da imprese stabilite in altro stato membro della
Unione europea, qualora espressi in altra valuta, dovranno essere
convertiti in euro.
I pagamenti relativi alle prestazioni svolte dal subappaltatore o
cottimista verranno effettuati dall'aggiudicatario che è obbligato a
trasmettere entro 20 giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato,
copia delle fatture quietanzate con l'indicazione delle ritenute a
garanzia effettuate oppure
La Stazione Appaltante provvederà a corrispondere direttamente al
subappaltatore o al cottimista l'importo dovuto per le prestazioni da esse
eseguite.
Dovrà essere versata la somma di 40 EUR (quaranta euro) a favore
dell'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici secondo le
istruzioni riportate sul sito internet
www.autoritalavoripubblici.it/riscossioni.html. A tal fine si precisa che
il codice identificativo gara (CIG) è il seguente: 0545224D10.
Obbligatorietà del sopralluogo e di presa visione degli elaborati inerenti
il servizio (se ritenuto opportuno).
I dati raccolti saranno trattati ex D.Lgs. 196/2003 esclusivamente
nell'ambito della presente gara.
Responsabile del procedimento è l'ing. Antonio Pescatore.
VI.4.1) Organismo responsabile delle procedure di ricorso:
TAR di Puglia, sezione di Lecce.
 
 
C L A S S E    C P V
90511000 - Services de collecte des ordures 
90512000 - Services de transport des ordures ménagères 

 
            

SERVICES ENTREPRISES
> POUR LES ENTREPRISES
SERVICES ETABLISSEMENTS PUBLICS
> POUR LES ACHETEURS PUBLICS
AIDE / ARCHIVES / RÉSEAU SOCIAUX
> AIDE
> ARCHIVES
RETROUVEZ-NOUS SUR